Il ricamo su magliette che ci unisce nelle nostre differenze

Personalizzazione t-shirt con ricamo

Utilizzo di un'arte antica che punta a valorizzare l'unicità di ognuno di noi in modo fantasioso ed unico

Il mondo dell’arte vede ogni anno nuove e più tradizionali tecniche mescolarsi in un connubio di forme sempre più originali. L’astuzia di sfruttare decenni di studi e ricerche che hanno condotto a risultati sempre più sofisticati e professionali, fa sì che, in particolare nel campo della moda e del design, vengano oggi sfruttate tecnologie e strumentazioni un tempo inesistenti, che permettono di ottenere risultati impeccabili anche su lavorazioni che una volta richiedevano numerosi giorni per essere ultimate. L'ingegneria ci ha permesso di sviluppare sistemi all’avanguardia che, ad esempio nel campo dell'abbigliamento, permettono il confezionamento di articoli con tempi da record. È il caso del ricamo su magliette, una tecnica che molto utilizzata in passato per decorare gli indumenti e che negli ultimi anni sta riscuotendo un successo senza precedenti. Vediamo insieme perché.


Le potenzialità del ricamo su magliette

Il ricamo si basa su un processo di creazione di disegni e scritte tramite il solo utilizzo di fili di cotone colorati che vengono “ricamati” l’uno affianco all’altro per produrre un pattern omogeneo che risulti come un riempimento ottenuto con la colorazione tramite inchiostri. Il segreto è quello di cucire ogni punto il più possibile vicino al precedente, per non creare spazi vuoti e cosicché il risultato appaia uniforme e compatto. A differenza delle diverse tecniche di stampa digitale o serigrafia, basate sul trasporto del colore dal macchinario o matrice al tessuto, il ricamo su magliette si presenta nel finale in rilievo, percepibile quindi al tatto, proprio grazie all’aggiunta di fili utilizzati per la decorazione. Questa peculiarità lo rende soggetto di diverse attenzioni poiché mette in campo l’utilizzo di molteplici sensi e non esclusivamente della vista. Risulta qui un’ottima tecnica da utilizzare qualora si volesse realizzare un capo da regalare a persone ipovedenti e con forti difficoltà di lettura, una maniera fantasiosa per superare le differenze che ci rendono unici. Un modo quindi per avvicinarci gli uni con le altre e ritrovare il senso di condivisione che spesso trascuriamo.


Come si è evoluto il ricamo su magliette?

L’arte del ricamare tessuti e capi da indossare ha le sue radici nell’antico Egitto e si è quindi affinata e sviluppata nel corso di questi millenni fino ad arrivare a costituire una delle tecniche che ad oggi vengono utilizzate in ogni ambito della moda, dal pret à porter alle sfilate più glamour. In precedenza gli strumenti necessari per tale lavoro erano:
- ago e ditale per la protezione
- telaio
- fili
L’interno processo veniva svolto manualmente e per tale motivo richiedeva molto tempo ed era particolarmente dispendioso. Oggi i macchinari tecnologici permettono di ottenere il medesimo risultato in tempi rapidissimi e con lo stesso costo di una stampa digitale.

 

Archivio

TELEFONO

+39 0342 482449

EMAIL

info@pubblivall.it

INDIRIZZO

Via IV Novembre 23
23026 Ponte in Valtellina (SO)